Biblioteca Comunale di Montepulciano

Biblioteca Archivio Piero Calamandrei

Grande Guerra: il diario del poliziano Dino Giannotti

Pubblicato in:

Dino Giannotti

Un medico oltre il fronte. Diario a cura di Ubaldo Morozzi

Firenze, Polistampa, 2018

 

Con una spigliata introduzione di Franco Cardini, che non manca di ricordare le sue simpatie per gli austro-ungarici ma ha preso anche il diarista in simpatia, le edizioni Polistampa pubblicano il diario di un ufficiale medico poliziano prigioniero degli austriaci, curato da Ubaldo Morozzi.

Ripescato un una cassetta militare quando l'autore è arrivato ala sessantina, il diario è stato scritto probabilmente alla fine della prigionia e poi dattilografato. Lo stesso Cardini si interroga sull'autenticità del testo, letterariamente elaborato e costruito, e ipotizza che l'autore si sia basato su note ed appunti per poi costruire una sorta di "itinerario dell'anima", nell'ultimo anno di guerra.

Se paragonato ad altri testi coevi recuperati tra Montepulciano ed il suo territorio, come il diario di prigionia del fante Cavallaro o la testimonianza di Osvaldo della Giovampaola, ferito in combattimento, il testo non ha quella drammaticità frutto dell'immediatezza, ma appare una costruzione frutto di riflessione nell'immediato dopoguerra.

E' significativo comunque che nel microcosmo di Montepulciano si riescano a raccogliere in questo centenario tante nuove memorie, che vanno ad aggiungersi ai diari di Lucangelo Bracci Testasecca, agli epistolari tra Lucangelo Bracci e Margherita Papafava, all'epistolario e alle foto di guerra di Piero Calamandrei.

Il convegno del 25 e 26 maggio £Dalla Guerra alla Pace", organizzato a Montepulciano dall'Università degli studi di Firenze e dal Comune di Montepulciano-Biblioteca Archivio "Piero Calamandrei" consentirà un primo approfondimento, che dovrà ovviamente proseguire.

(Silvia Calamandrei)