Biblioteca Comunale di Montepulciano

Biblioteca Archivio Piero Calamandrei

Vino italiano e Cina: una tesi sull'argomento

Pubblicato in:

Una tesi magistrale di grande attualità sul vino in Cina a cui abbiamo contribuito come istituzione, in collaborazione con l'Università per stranieri di Siena

 

Giulia Dignani si è laureata  di recente con la professoressa Sabrina Machetti e la professoressa Anna di Toro con una tesi su Il vino italiano in Cina: potenzialità e difficoltà del mercato enologico cinese.

Come partner dell'Unistrasi da più di un decennio, la nostra istituzione ha avuto il piacere di ospitarla a Montepulciano e di facilitarle i contatti con il Consorzio del vino Nobile, un produttore locale ed una importatrice di vini a Canton, tutti nostri interlocutori nel convegno sul Vino e la Cina e nelle iniziative che stiamo sviluppando con il Chinese Corner.

La tesi si apre proprio con una frase pronunciata da Mo Yan, il Nobel cinese, a proposito della cultura del bere in Cina ed in Italia, nel suo saluto al convegno di Montepulciano. Nel primo capitolo ci presenta la cultura cinese partendo dalle bevande alcoliche tradizionali. Il secondo capitolo illustra la situazione del mercato vitivinicolo cinese analizzando produzione interna, consumo, consumatori e importazioni.  Il terzo capitolo si concentra sulle potenzialità e le lacune dell'export italiano, analizzando anche le esperienze di Enoteca italiana e del Consorzio del vino Nobile.  Attraverso una serie di interviste (Silvia Calamandrei, Silvia Loriga, Judy You e Alessandro Mugnaioli) si discutono prospettive e difficoltà, per concludere nel quarto capitolo con la presentazione dell'esperienza in Cina di tre aziende, Frescobaldi, Banfi e Gattavecchi. Non manca una utile comparazione con l'esperienza francese, quella dei nostri principali competitors.

 La ricerca sul campo si traduce in osservazioni vivaci e pertinenti, ben contestualizzate e corredate di dati.

(Silvia Calamandrei)