Biblioteca Comunale di Montepulciano

Biblioteca Archivio Piero Calamandrei

Una istantanea storica: "Franzo Grande Stevens" di Giovanni Stella

Una istantanea storica

Giovanni Stella

Franzo Grande Stevens

Torino, Aragno, 2017

 

La densa biografia di Franzo Grande Stevens di Giovanni Stella è illustrata in controcopertina dalla famosa foto del processo Parri-Servello del 1955 al Tribunale di Milano in cui è ritratto giovanissimo assieme a Ferruccio Parri e Piero Calamandrei.

Ecco come l'autore, anche lui nativo di Avola, descrive quell'istantanea che evoca un pezzo di storia:

Ferruccio Parri coperto da un pesante cappotto doppiopetto grigio a spighe, nera la cravatta annodata nella bianca camicia, i baffetti, la sigaretta in bocca, un cappello a falde larghe grigio scuro, gli occhi che guardano gli scalini, il pensiero altrove. [...] Alla sua destra, "fasciato" in un cappotto monopetto marrone, il grosso nodo della cravatta di stoffa che sporge sulla camicia, gli occhiali con montatura spessa nera, lo sguardo proiettato "in avanti", come sempre, Piero Calamandrei.

Alla sua sinistra un giovane avvocato ventisettenne, enfant prodige, componente il collegio di difesa. Bleu il cappotto monopetto e la cravatta, bianca la camicia come la sua vita, profilo di ragazzo che assomma la bellezza mediterranea a quella inglese, folti capelli neri ordinatamente pettinati. Il pensiero assorto su quel processo, sui suoi effetti, È Franzo Grande Stevens.

Una foto, un'istantanea, che coglie in termini giuridici ed anche politici, il presente, il passato e il futuro della Nazione Italia...

Seguono una serie di capitoli che ricostruiscono il percorso dell'uomo, dell'avvocato e del giurista, in un ritratto partecipe, che dedica pagine illuminanti allo studio legale torinese di via del Carmine, avviato da Manlio Brosio e proseguito da Dante Livio Bianco, Paolo Greco e Carlo Galante Garrone, in cui Franzo entra nel 1953 per divenirne protagonista e animatore, offrendo consulenza in tutti i campi del diritto civile, commerciale e societario.

Un omaggio nel novantesimo ad una vita intensa  spesa nell'avvocatura, a stretto contatto con l'imprenditoria e la finanza piemontese. Un pezzo significativo di storia italiana.

Silvia Calamandrei