Biblioteca Comunale di Montepulciano

Biblioteca Archivio Piero Calamandrei

Incontri con l'Autore al Caffè Poliziano: Giancarlo Simi, sabato 13 febbraio, ore 18 "Cosa resta di noi"

Pubblicato in:

Nel corso degli incontri "Aperitivo con l'Autore", in collaborazione con l'Antico Caffè Poliziano,

SABATO 13 FEBBRAIO 2016

 

presso il Caffè, alle 18, incontreremo

GIAMPAOLO SIMI

che ci parlerà del suo libro "Cosa resta di noi".

Tutti gli amici sono invitati!

 

(locandina in allegato)

 

GIAMPAOLO SIMI

"Magari finirò a piantare ombrelloni come mio nonno. Ma intanto faccio i mestieri più umili, quali lo scrittore e lo sceneggiatore"

Blog di SIMI : https://giampaolosimi.wordpress.com

Nato a Viareggio nel 1965, dopo il liceo classico Giosuè Carducci di Viareggio, inizia a scrivere racconti e sceneggiature.

Il suo racconto Viaggiatori nella tempesta è vincitore nel 1995 del premio Lovecraft. Il buio sotto la candela vince il premio Nino Savarese, mentre Direttissimi altrove e Tutto o Nulla (2001) sono arrivati in finale al premio Scerbanenco. Rosa Elettrica è stato fra i romanzi finalisti del Premio Fedeli.

È fra gli autori italiani pubblicati in Francia nella "Série Noire" di Gallimard.

È presente in alcune antologie come "History & Mistery" (Piemme), "Il ritorno del Duca" (Garzanti) e "Crimini italiani" (Einaudi).

Dal suo racconto "Luce del Nord" ha scritto, insieme allo sceneggiatore Vittorino Testa, il tv movie omonimo, girato da Stefano Sollima.

Ha collaborato come soggettista e sceneggiatore alla serie tv RIS (quinta stagione), e alle tre stagioni di RIS Roma.

Collabora con i quotidiano "Il Tirreno", "La Repubblica" e con il sito "Giudizio Universale". È stato consulente tecnico del Premio Camaiore di Letteratura Gialla dal 2003 al 2013.

Nel 2010 ha ricevuto a Maniago il Premio alla carriera Lama e Trama. Nel giugno 2012 è uscito per E/O il romanzo "La notte alle mie spalle" (Premio Pea 2013, menzione speciale Premio Gelmi di Caporiacco 2013). Nel maggio del 2015 è uscito per Sellerio il suo romanzo "Cosa resta di noi".

Nel dicembre 2015 vince il "Premio Scerbanenco - La Stampa" con Cosa Resta di noi (Sellerio), assegnato al Noir In Festival di Courmayeur (link)

 

 

AllegatoDimensione
COSA RESTA DI NOI.jpg378.05 KB