Biblioteca Comunale di Montepulciano

Biblioteca Archivio Piero Calamandrei

Il libro della settimana...dal 22 al 26 giugno 2010: "La filosofia di Twilight"

Pubblicato in:

La filosofia di Twilight : i vampiri e la ricerca dell'immortalità 

a cura di Rebecca Housel e J. Jeremy Wisnewski ; traduzione di Francesca Minutiello.

Roma,  Fazi, 2009.

 

Descrizione
Cosa può dirci un vampiro sul significato della vita? Edward è un eroe romantico o uno stalker? Bella è una femminista? E Stephenie Meyer? Quanto influisce sul fantastico universo di Twilight il fatto che l'autrice sia mormone? Per i vampiri, Dio esiste? È giusto che Edward legga nel pensiero delle persone? Le risposte a queste e altre domande ne La filosofia di Twilight, un'interpretazione in chiave filosofica dell'universo creato da Stephenie Meyer. Se volete sapere se i vampiri sono "persone" a tutti gli effetti, perché Bella dovrebbe preferire Jacob a Edward e cosa c'entra l'eros di Platone con l'affascinante Cullen, allora questo è il libro che fa per voi!

(dal sito www.wuz.it)

Al di la' delle interessanti, ma ovviamente più o meno condivisibili considerazioni che vengono svolte nei vari saggi che compongono il libro, questo è un esempio, secondo me, di come la cultura anglosassone riesca a sviluppare legami trasversali di pensiero: invece il mondo latino, molto più "ufficiale" e paludato, non sa cogliere le intime connessioni che ci possono essere tra gli aspetti di un fenomeno di massa come  "Twilight" e problemi serissimi come il libero arbitrio, l'immortalità, e i vari significati di femminismo...Una lettura che si raccomanda a chiunque creda che il pensare sia l'unica vera caratteristica che distingue il genere umano (almeno sulla Terra). E che il pensare è di tutti, non solo di quelli stipendiati per farlo (o far finta...)

Duccio Pasqui